COMUNICATO STAMPA

PETIZIONE PER LA MODIFICA DELL’ATTUAZIONE DEL PIANO ZONE A TRAFFICO LIMITATO NEL COMUNE DI ISEO

Confesercenti presenta all’Amministrazione una sottoscrizione con raccolta firme di numerose imprese commerciali dell’area di via Mirolte e Largo Zanardelli

 

Mercoledì 2 Maggio 2018 

Confesercenti della Lombardia Orientale ha presentato all’Amministrazione Comunale di Iseo una petizione avente come oggetto la modifica del regolamento degli accessi alla ZTL di via Mirolte e Largo Zanardelli per i pubblici esercizi e le altre attività commerciali e di somministrazione dell’area interessata.

Con una raccolta firme sottoscritta da numerose imprese delle zone coinvolte, Confesercenti si è rivolta al Sindaco di Iseo, dott. Riccardo Venchiarutti, in via “preventiva”, ovvero in previsione di una norma che entrerà in vigore con la prossima installazione delle telecamere e, naturalmente, dopo aver ascoltato la voce dei titolari degli esercizi pubblici, recentemente riunitisi in pubblica assemblea. “Condividiamo –spiega Alessio Merigo, direttore generale di Confesercentila finalità di garantire la sicurezza nella zona interessata, sia disciplinando che limitando la circolazione dei veicoli e la loro sosta. Siamo altresì persuasi che, per ottenere il risultato atteso, siano necessarie regole applicate in modo certo e costante. Appoggiamo pertanto la decisione di installare il varco elettronico, ma non concordiamo affatto con il piano della sosta dedicata al carico/scarico delle merci, così come illustrato nel citato provvedimento. Se infatti può essere corretta la previsione che la sosta dei veicoli dei fornitori al servizio delle attività artigianali, commerciali con sede all’interno della ZTL sia consentita per un tempo limitato ed in una fascia oraria predefinita, non è in alcun modo condivisibile la decisione di limitare la sosta alle sole due aree individuate – il parcheggio nei pressi di Castello Oldofredi e Largo Zanardelli in prossimità del ristorante “Promessi Sposi” -, impedendo transito e fermata a quanti non siano residenti o possessori di un posto auto. Tale provvedimento, se confermato, recherebbe grave danno alle attività commerciali incluse nel perimetro della ZT”.

Tra gli elementi di criticità, che le imprese commerciali si troverebbero ad affrontare, vi sono: il dilatarsi delle tempistiche per le operazioni di carico e scarico delle merci, gravate dalle difficoltà di trasporto dei colli e dalla crescente distanza del punto vendita dai punti di sosta; la sicurezza nei confronti degli atti criminosi, correlati al fatto che il veicolo verrebbe per un lasso di tempo indeterminato lasciato incustodito; la sicurezza alimentare, in quanto la disciplina non tiene in considerazione l’insorgenza di problematiche igienico-sanitarie connesse al trasporto degli alimenti e i costi vettore, poiché è verosimile ipotizzare un aumento delle tariffe applicate dai corrieri, non potendo consegnare la merce in corrispondenza dell’esercizio. Tutte problematiche che andrebbero ad aggravare la già difficile congiuntura economica, segnata dal calo dei consumi, ed un sistema amministrativo e fiscale ancora per vari aspetti vessatorio.

L’Associazione di via Salgari, unitamente alla petizione, avanza una proposta: di consentire nei giorni da lunedì a venerdì, dalle ore 6.00 alle ore 10.00 e dalle ore 14.30 alle ore 16.30 , il transito dei veicoli di servizio alle imprese attive nell’area in questione, e la sosta in prossimità dell’ingresso all’esercizio (o all’area di servizio, ad, es. il magazzino) per un tempo minimo di 30 minuti, sufficiente a permettere le operazioni di carico e scarico.

Riteniamo – conclude Merigoche la certezza degli orari in cui è consentito lo svolgimento delle operazioni, condensate in un arco temporale limitato, sia fattore compatibile con le più volte evidenziate necessità di tutela della sicurezza e del decoro urbano. Attendiamo ora una risposta in merito dall’Amministrazione di Iseo e confermiamo in ogni caso la nostra disponibilità al confronto”.

 

 

Ufficio stampa

Dott.ssa Anita Loriana Ronchi

Mobile: 335-8147565; E.mail: anitaloriana@libero.it